Condividi
Dopo più di nove mesi, dopo l’antipasto della SuperCoppa, finalmente si torna a parlare di campionato. Un campionato che quasi sulla linea di partenza ha dovuto velocemente cambiare formula, ma che siamo sicuri come sempre saprà regalare emozioni.

Il Giulia Basket Giulianova si presenta ai nastri di partenza con le giuste ambizioni frutto di una squadra che fa del mix tra giovani di valore e giocatori di esperienza il suo punto di forza.
Il capitano Gianluca Di Carmine, i lunghi Andrea Spera e  Iba Koite Thiam, l’esterno Alberto Cacace sono gli elementi di esperienza chiamati a guidare la linea verde formata dai play Andrea Epifani e Gabriel Dron, dagli esterni Federico TognacciAlessandro Paoli Matteo Tersillo, dal lungo Maurizio Cantarini e da prodotti del vivaio come Federico MalatestaDavide GallièStefano Scarpone e Fabio Scarpone. A guidare la truppa coach Andrea Zanchi, un allenatore che non ha bisogno di presentazioni, coadiuvato da Giovanni Montuori e Sante Bontà. Insomma una squadra che farà dell’atletismo e dell’applicazione difensiva i suoi punti di forza, armi determinanti in quello che si preannuncia un girone particolarmente difficile, in quanto a roster allestiti e all’alto numero di contendenti alla vittoria finale.
Ed è proprio contro una delle squadre più attrezzate del girone, la Luciana Mosconi Ancona, che il Giulia Basket Giulianova inizierà domenica prossima la stagione 2020-21.
La società dorica, partendo dalla conferma di coach Stefano Rajola, uno che la sa lunga in fatto di promozioni, e affidandosi alle sapienti doti da scout del GM Gianmaria Vacirca, ha allestito un roster di primo livello e dalle rotazioni lunghe e di qualità. Partendo dai 18 punti di media (secondo nella classifica marcatori del Girone C) di Simone Centanni, alla terza stagione in casa Ancona, sono arrivati il play/guardia ex Faenza (B) Francesco OboeMichele Caverni playmaker classe 1996 reduce da una buonissima stagione a Montegranaro e già alle dipendenze di Rajola in quel di Pescara, il centro classe 1993 Alessandro Paesano (ex Cento-B), l’esterno under Tommaso Rossi (ex Olimpo Alba – B), il lungo Luca Rattalino (ex Olginate – B) e da Salerno due califfi per la categoria come l’ala piccola Alessandro Potì e il lungo Gianmarco Leggio. Proprio quest’ultimo però quasi certamente non sarà della partita a causa di un infortunio alla mano occorso a metà settimana
Il Giulia Basket Giulianova, che in settimana si è allenato a ranghi completi, non lesinando energie per ben figurare nell’esordio in campionato, è conscio che Ancona è un avversario temibile contro il quale, per portare a casa i due punti, bisognerà correre e difendere forte facendo anche le scelte giuste in attacco.

Appuntamento con la palla a due, domenica 29 novembre alle ore 17:00, sul parquet del PalaRossini di Ancona; arbitrano i sigg. Edoardo Ugolini di Forlì (FC) e Lorenzo Bianchi di Riccone (RN).

Adriano Vannucci
Giulia Basket ssd arl | Resp.le Area Comunicazione