Condividi

Dopo l’incredibile vittoria d’esordio in un derby ricchissimo di emozioni contro Teramo, per il Giulianova Basket è tempo di proiettarsi sulla prima trasferta stagionale. Teatro della sfida sarà il “PalaBasket Di Leo” di Cerignola, contro la formazione locale sconfitta invece nettamente all’esordio da Campli. Un risultato che non deve però trarre in inganno sulle potenzialità dei pugliesi, né frenerà l’entusiasmo per la prima casalinga nella categoria dopo la promozione dalla C. Anche perché nel roster a disposizione di coach Luigi Marinelli spiccano nomi importanti come l’espertissimo pivot Andrea Iannilli, ciliegina sulla torta del mercato estivo, l’ex di giornata Simone Colonnelli (14 punti di media lo scorso anno tra le fila giallorosse) ed un playmaker molto esperto al di là dei soli 25 anni come Nunzio Sabbatino. Un impianto a cui si aggiungono i vari Gambarota, Tredici, Marchetti, Kuschev ed Ippedico, che aumentano la profondità di un’UDAS vogliosa di riscattare l’infelice debutto del PalaBorgognoni.

Stefano Blois
Giulianova Basket 85