Condividi

Dopo la sfortunata trasferta di Taranto, nella quale sono stati battuti solo all’overtime, i ragazzi di coach Francani tornano a giocare in casa contro una delle compagini più attrezzate del girone: quel We’re Basket Ortona dato dagli addetti ai lavori come una delle favorite per il salto di categoria.

I giallorossi giuliesi dal canto loro non possono che essere soddisfatti di questo inizio campionato. Dopo un precampionato altalenante, anche se nelle ultime amichevoli il gruppo stava venendo fuori, Sacripante e soci stanno esprimendo una buona pallacanestro, specie dal punto di vista della difesa, che ha imbrigliato le bocche da fuoco pescaresi ed irretito Taranto. Adesso però non c’è tempo per rifiatare perchè il calendario non da’ tregua e propone subito un altro derby: quello contro il We’re Basket Ortona.
Ortona è sulla carta formazione attrezzatissima con un roster da prime cinque della classe. Il neo coach Sandro Di Salvatore, ex Vasto e Teramo 1960, può contare su elementi di prim’ordine come i confermati Di Carmine, Gialloreto, Musso, Martone e gli innesti diCastelluccia, Mlinar e Svoboda.
Fabrizio Gialloreto guardia teatina che ha trascorso tra le fila di Chieti gran parte della propria carriera è tiratore micidiale dall’arco e può essere impiegato anche in cabina di regia dove fa coppia con Svoboda, play d’esperienza la scorsa stagione a Biella in A2. Nel settore lunghi fanno invece la voce grossa Mlinar, un lusso per la categoria come dimostrano i 12.8 rimbalzi e 10.6 punti di media ottenuti a Scafati la scorsa stagione, e Castelluccia, reduce da due solide stagioni in quel di Cassino. Soluzioni disponibili dalla panchina molto profonda di cui dispone coach Di Salvatore: Victorio Musso playmaker con tanto fosforo e Alex Martelli tiratore pericoloso dall’arco.
L’anno scorso proprio contro Ortona Giulianova conquistò la salvezza matematica ma domenica sarà differente perché siamo solo all’inizio di un cammino lungo. Contro il We’re Basket sarà una gara difficile… Giulianova dovrà ripartire dalla partita contro Pescara e da quanto visto nei primi due quarti a Taranto, a quel punto nessun risultato è precluso.

“Ortona è una delle squadre con maggior talento di tutto il campionato” – ha dichiarato coach Ernesto Francani – “se li fai giocare al loro ritmo ti possono far male. E’ una squadra lunga con tante soluzioni nel roster. Noi dobbiamo affrontarla da Giulianova… mettendoci l’anima, poi questa è una di quelle partite dove tu devi dare tutto e devi sperare che loro sbaglino qualcosina, perchè obiettivamente sono molto forti. Noi daremo il 110% per portare a casa la vittoria”.

Appuntamento con la palla a due, domenica alle ore 18:00, sul parquet del PalaCastrum di Giulianova, arbitrano i sigg. Matteo Spinelli e Mauro Barbieri entrambi di Roma.