Condividi

Globo Giulianova – Radiawin Sangio 83-89 (20-21, 13-20, 23-19, 27-29)

Terza sconfitta casalinga per la Globo Giulianova che al PalaCastrum cede 83-89 contro la Radiawin Sangio. Match strano da interpretare con continui rovesciamenti di fronte e parziali da una parte e dall´altra, con la Globo che dopo il 10-9 dei primi minuti non è più riuscita ad andare in vantaggio. Coach Tempera in quintetto parte con Sacripante, Di Lauro, Bigi, Conti Iagrosso. Coach Ripa si affida invece alle due torri Cempini, Tortolini ed ad un pacchetto di guardie composto da Domesi, Morresi e Gaggia. Sono soprattutto i piccoli della Radiawin a martellare il canestro della Globo e dopo 7’e 40’’ coach Tempera chiama il time-out sul 10-19. Iagrosso e Conti, ottimi in marcatura sui lunghi ospiti suonano la riscossa ed il quarto si chiude sul 20-21. Il secondo parziale si apre con un nuovo allungo ospite, 22-30 con 5 minuti ancora da giocare. La Globo però ritrova la via del canestro ed in due minuti si riporta nuovamente ad un punto dalla Sangio, 31-32. Domesi (16 punti, 11 punti in più della sua media stagionale) e Morresi (23 punti, miglior realizzatore del match) firmano il nuovo allungo ospite ed i marchigiani chiudono la seconda frazione con 8 punti di vantaggio, 33-41. L’inizio del terzo quarto è ancora nel segno ospite che raggiunge il + 10 dopo un minuto e 20 secondi con un’altra tripla di Gaggia (16 punti e 4/4 da tre), 38-48. La Globo è squadra di carattere e non vuole perdere di fronte al proprio pubblico, Conti realizza 7 punti consecutivi e lancia i suoi a 2 punti dalla Radiawin, 49-51, a 3 minuti dal termine del quarto. I marchigiani reagiscono con un nuovo parziale di 9-2, ma Travaglini e ancora Conti da 3 (20 punti, miglior cannoniere giallorosso) mandano le due squadre all’ultima pausa sul 56-60. Pappacena, 17 punti per lui, e finalmente Bigi riportano i giallorossi a -1, 62-63 ad otto minuti dalla fine. La difesa a zona ma soprattutto il tiro da 3 continuano a martellare la retina giuliese, 8/11 negli ultimi 2 quarti (73%), ed a 5 minuti dalla fine la Globo è nuovamente sotto di 8, 65-73. Cempini (20 punti finali ma 11 nel quarto decisivo), ben marcato per 3 tempi, sale in cattedra negli ultimi 5 minuti e la Sangio rimane sopra di 8 punti fino ad 1’23” dalla fine. Iagrosso, Di Lauro (entrambi in doppia cifra) e il mai domo Pappacena riportano nuovamente in partita i giallorossi, che a 35” dal termine tornano a -2, 79-81. Morresi a 14” dalla fine gela la rimonta abruzzese con un’altra tripla ed alla fine il match si chiude 83-89, con la Radiawin che, dopo Montegranaro e Lanciano, espugna il PalaCastrum. Per Giulianova adesso una settimana di palestra per ripartire di slancio a Passignano.

Globo Giulianova: Iagrosso 10, Tomassetti, Di Lauro 13, Bigi 13, Sacripante 2, Pappacena 17, Pira , Travagliani 8, Conti 20. Papa. Coach. Tempera

Radiawin Sangio: Domesi 16, Cempini 20, Tortolini 6, Morresi23, Cosentino 2, Perini, Gaggia 28, Mancinelli 6, Formentini, Spicocchi. Coach Ripa.