Condividi

Il Giulianova Basket 85 non sfrutta il primo match-point salvezza uscendo sconfitta dopo un tempo supplementare dal campo di Taranto. Al termine di una partita nervosa i ragazzi di Francani hanno perso con il punteggio finale di 77-74, penalizzati fin troppo da un brutto primo quarto chiuso sul 23-13. Tra i padroni di casa ottime le prestazioni di Laquintana, mvp della gara, e del terzetto composto da Procacci, Azzaro e Fioravanti. In casa Giulianova non sono bastati i 18 punti di Colonnelli, uscito anzitempo dal campo per un infortunio alla caviglia e le cui condizioni verranno valutate nelle prossime ore.

Taranto, costretta alla vittoria per cercare di allungare la serie fino a gara-3, approcciava la gara in modo migliore costringendo fin dalle primissime battute i ragazzi di coach Francani alla rincorsa. I padroni di casa, dopo un paio di azioni di studio, si portavano subito sul 15-5 mettendo in non poca apprensione la panchina giuliese che sostituiva Sacripante con Colonnelli, ancora alla prese con qualche problemino fisico. Il cambio sortiva buoni effetti tanto che l’Etomilu con un canestro dalla media di Rosa concretizzava un parziale di 2-8 che riportava i giallorossi a soli due possessi dai padroni di casa. Nel momento peggiore Taranto però trovava in Laquintana il suo leader offensivo; l’ex giocatore di Mola nell’ultimo minuto piazzava infatti due pesantissime triple che fissavano il punteggio dei primi 10′ sul 23-13.

La partita nel corso del secondo parziale vedeva i giallorossi rifarsi sotto nel punteggio (29-24 al 14′) anche grazie alla ritrovata vena dalla lunga distanza. I giallorossi dopo aver chiuso i primi 10′ con un desolante 0/7, dal 10′ al 14′ segnavano tre triple che riaprivano la gara. I padroni di casa, a differenza della gara di domenica scorsa, trovavano punti in maniera più distribuita e se non era Chiacig a segnare, ci pensavano Fioravanti o Procacci a mantenere i padroni di casa in vantaggio (36-29 al 17′). Giulianova dalla sua commetteva troppi errori in attacco che penalizzavano una pur discreta tenuta a rimbalzo. Laquintana, specialista degli ultimi possessi, infilava la tripla del +10 ma Gallerini, da gran campione, quasi sulla sirena, con il suo terzo tiro dalla lunga distanza, mandava Giulianova al riposo sul -7 (44-37 al 20′).

Al ritorno in campo dopo la pausa lunga i ritmi rallentavano e nessuna della due squadre ne approfittava in modo deciso. Giulianova infatti, nonostante qualche buona iniziativa di Ricci, non riusciva a rosicchiare praticamente nulla dello svantaggio arrivando al 25′ sul 48-41. Francani provava ad alzare il quintetto inserendo Gallerini da numero 3 al posto di Colonnelli ma Taranto dal canto suo trovava buone cose da un Azzaro fin a quel momento abbastanza opaco (54-46 al 38′), congelando così il vantaggio fino alla penultima sirena (58-50 al 30′).

Simone Colonelli al ritorno in campo si accendeva di colpo e con 9 punti in fila ribaltava le sorti della gara, portando l’Etomilu in vantaggio di un punto (58-59 al 33’30) e costringendo così la panchina dei padroni di casa ad un obbligato time-out. La partita di colpo si accendeva e le due squadre si ribattevano colpo su colpo arrivando al 37′ sul 63-62. Gli ultimi 180″ erano di quelli vietati ai deboli di cuore. Colonnelli segnava il canestro del 64-64 ma Azzaro rispondeva dalla lunga portando i locali sul +3. Francani con 2′ ancora da giocare buttava nella mischia Bartolozzi ma Colonnelli poco dopo era costretto ad uscire dal campo, a causa di una botta sulla caviglia destra già infortunata. Ricci però rispondeva da gran giocatore e con 4 punti in rapida successione riportava Giulianova in vantaggio di una lunghezza (67-68). Taranto non mollava e pareggiava con Azzaro dalla lunetta con ancora 34″ da giocare.Giulianova però sprecava malamente la successiva azione di attacco e Taranto aveva l’ultima palla in mano, ma Procacci commetteva infrazione di passi lasciando ai giallorossi meno di 2″ per l’ultimo tiro. De Angelis, anche lui, perdeva palla in attacco e tutto veniva rimandato all’overtime.

Taranto provava subito la fuga (73-69 al 42′) e alla fine sarebbe risultata vincente. Giulianova infatti, pur provandoci fino alla fine, non ne aveva più e non riusciva a riaprire la gara. I padroni di casa grazie ad ottimo Laquintana finivano la partita sul punteggio di 77-74, rimandando così ogni verdetto a gara 3 di domenica prossima

CUS JONICO TARANTO – ETOMILU GIULIANOVA 77-74 dts (23-13, 21-24, 14-13, 10-18)

Cus Jonico Taranto: Alessandro Procacci 16, Matteo Fioravanti 16, Roberto Chiacig 5, Alessandro Azzaro 14, Giovanni Laquintana 19, Tommaso Sacchetti, Alessandro Ciampaglia 2, Luigi Veccari 5, Emanuel Enihe, Christian Pancallo

Etomilu Giulianova: Danilo Gallerini 19, Riccardo Bartolozzi 8, Simone Colonnelli 18, Giuseppe Sacripante, Antonello Ricci 15, Riccardo Rosa 3, Simone De angelis 11, Edoardo Magazzeni, simone Di diomede, Giorgio Zacchigna