Condividi
Non è riuscito il poker di vittorie alla Globo Giulianva che dopo i successi contro Montegranaro, Senigallia e Teramo è stata battuta a domicilio dalla Janus Fabriano, venuta sul parquet del PalaCastrum per consolidare la vetta in classifica. Il finale di 57-74 premia gli ospiti  autori di una prova senza sbavature ma i giallorossi giuliesi hanno molto da recriminare su un terzo periodo concluso con un 7-22 di parziale in favore degli ospiti. In casa Globo non sono bastati i 18 punti di Genovese ed i 14 di Piccone contro una Janus che ha trovato punti pesanti da un po’ tutti i giocatori chiamati a rapporto da coach Pansa, con Radonjic a fare la voce grossa con 15 a referto

Giulianova iniziava la gara con Balic, Hidalgo, Gobbato, Genovese e Fall mentre gli ospiti rispondevano con Merletto, Fontana, Petrucci, Radonjic, Garri.
Dopo 2’ di soli errori il primo canestro della gara era di marca Globo grazie ad un buon lay-up di Fall, ci pensava poi Genovese a segnare la tripla del 5-0. Fabriano impiegava 4 minuti prima di scrivere i primi punti a referto (5-3) e lo faceva grazie alla coppia Garri-Petrucci. Complice i due falli di Hidalgo coach Ciocca lanciava nella mischia Piccone (9-8 al 6’30). Gli ospiti sfruttando i rimbalzi offensivi, ed un buon Petrucci, al 8’ mettevano il naso avanti (12-13) ma Giulianova impiegava giusto il tempo di due attacchi per ristabilire le distanze (16-13) e con 5 punti in fila di Genovese chiudeva il quarto sul 19-15.

Del Testa in casa Fabriano iniziava il secondo periodo come meglio non avrebbe potuto e dalla lunga distanza portava i suoi 19-23. La panchina giallorossa provava a mischiare le carte in tavola cambiando fisionomia al quintetto inserendo sul parquet Chiti e Piccoli. Al 15’ un canestro di Hidalgo manteneva la Globo con un solo possesso di svantaggio (23-26) nei confronti di una Janus che sfruttava al meglio il maggior cabotaggio sotto le plance. La parità la firmava Piccone (26-26 al 16’) che segnava dalla lunga distanza dopo una bella azione personale di Hidalgo, ed era lo stesso ex San Severo a rintuzzare il tentativo di fuga ospite (30-30). Negli ultimi due minuti usciva però fuori Fabriano che grazie ai suoi lunghi metteva a segno un parziale di 2-7 buono per il 32-37 di metà gara.

In apertura di terzo parziale Fabriano volava al massimo vantaggio (32-45) con la Globo che faticava a trovare canestri facili. I primi punti giallorossi del quarto arrivavano infatti solo al 27’ quando però gli ospiti ne avevano segnati 12 con il tabellone che segnava il punteggio di 34-49. Paolin dalla lunga distanza segnava la tripla del +20 (35-55 al 28’). Genovese provava a rendere meno pesante lo svantaggio ma dall’altra parte del campo Paolin sbagliava poco e niente (39-59 al 30’) .

Sotto di 20 punti la Globo Giulianova ce la metteva tutta. Hidalgo, Piccone e Genovese provavano a caricarsi la squadra sulle spalle (49-61 al 33’) cercando di incrinare le certezze di una Janus fino a quel momento chirurgica. Sette punti di Chiti mantenevano la Globo in vita (54-65 al 35’) ed i supporter giallorossi iniziavano a credere alla rimonta. Genovese e Piccone sbagliavano però le triple del potenziale -8 e dall’altra parte del campo l’asse Radonjic-Fratto costruiva i canestri del nuovo +15 ospite (54-69 al 37’30). Passato lo spavento Fabriano anche grazie all’ottimo Radonjic controllava il vantaggio fino al +17 (57-74) che chiudeva la partita.

Giulianova Basket 85 – Ristopro Fabriano 57-74 (19-15, 13-22, 7-22, 18-15)

Giulianova Basket 85: Salvatore Genovese 18 (4/9, 3/7), Fabrizio Piccone 14 (1/3, 4/8), Shaquille Hidalgo 7 (2/10, 0/0), Raphael Chiti 7 (2/3, 1/4), Yande Fall 6 (2/6, 0/0), Enrico Gobbato 5 (1/4, 1/5), Amar Balic 0 (0/3, 0/3), Marcello Piccoli 0 (0/1, 0/0), Pierpaolo Recchiuti 0 (0/0, 0/0), Mattia Cardellini 0 (0/0, 0/0), Marco Cianella 0 (0/0, 0/0), Fabio Sebastianelli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 6 / 11 – Rimbalzi: 34 5 + 29 (Shaquille Hidalgo 9) – Assist: 12 (Shaquille Hidalgo 4)

Ristopro Fabriano: Todor Radonjic 15 (4/6, 2/3), Niccolò Petrucci 13 (4/5, 0/6), Luca Garri 9 (3/5, 0/1), Maurizio Del testa 9 (0/0, 3/10), Francesco Fratto 9 (4/7, 0/0), Daniele Merletto 5 (1/2, 1/4), Edoardo Fontana 5 (1/7, 1/4), Francesco Paolin 5 (1/2, 1/3), Luigi Cianci 4 (2/2, 0/0), Gianluca Cicconcelli 0 (0/0, 0/0), Leonardo Pacini 0 (0/0, 0/1)
Tiri liberi: 10 / 13 – Rimbalzi: 50 11 + 39 (Todor Radonjic 14) – Assist: 10 (Todor Radonjic, Maurizio Del testa, Daniele Merletto 2)