Condividi
All’Etomilu Giulianova, sul campo neutro di Ruvo di Puglia (BA), non è riuscito il colpaccio in trasferta contro un buon Basket Corato. Il 77-72 finale ha premiato i ragazzi di coach Verile, più precisi e freddi negli ultimi due minuti di gioco, dopo che i giallorossi dopo un’esaltante rimonta, grazie ad una tripla di Ferraro, al 38′ avevano ribaltato le sorti del match mettendo il naso avanti (67-68). Tra i padroni di casa da rimarcare le prestazioni offensive di Marini, autore di 21 punti, e di Stella con 18. In casa Etomilu non sono invece bastati i 31 punti di un ottimo Ricci, autore di una prestazione decisamente convincente.
Primi due quarti di gioco con leggera prevalenza per i padroni di casa, quelli visti sul parquet del PalaColombo di Ruvo di Puglia. I giallorossi giuliesi erano molto bravi ad approcciare la gara, tanto da portarsi dopo poco più di 5′ di gioco sul punteggio di 10-15. I padroni di casa non si disunivano e al 7’30”, grazie a due tiri liberi di Smorra impattavano prima sul 17-17 e sorpassavano sul 18-17. Gli ultimi due minuti erano però ad appannaggio dei coratini che con un parziale di 7-0 andavano al primo riposo con un vantaggio di 7 punti (25-17).
Nei secondi 10′ i giallorossi, con la coppia Ricci-Cardellini sugli scudi, rintuzzavano tutti i tentativi di fuga di Marini e soci (37-36 al 17′) arrivando alla metà gara sotto di soli due possessi (43-38 al 20′) dopo un parziale di 18-21 in 10′.
Al ritorno in campo dopo la pausa lunga l’Etomilu perdeva confidenza con il canestro, tanto da segnare solo 4 punti in 7′, e dal -5 del 20′ si ritrovava a rincorrere sul -13 del 27′ (55-42). Da quel momento però Ricci e soci si svegliavano dal torpore ed iniziavano una rimonta che li portava a tornare prima a contatto con i padroni di casa (60-52 al 30′, 65-63 al 35′), e poi addirittura al sorpasso sul 67-68, quando sul cronometro mancavano solo 120″ secondi alla sirena finale. Stella, con un gioco da tre punti, e Morresi, con un canestro da 2, ribaltavano la situazione (72-69 al 39’15) in favore dei padroni di casa. Giulianova con tenacia al 39’48 si riportava sul -1 (72-71) ma la roulette dei tiri liberi premiava i padroni di casa fino al definitivo 77-72.

Adriatica Industriale Basket Corato – Etomilu Giulianova Basket 77-72 (25-17, 18-21, 17-14, 17-20)


Adriatica Industriale Basket Corato: Leonardo Marini 21 (7/8, 2/3), Mauro Stella 18 (4/7, 1/4), Patrisio Cicivè 10 (3/4, 0/0), Andrea Morresi 8 (1/2, 2/5), Santiago Boffelli 7 (0/1, 1/5), Gints Antrops 6 (1/1, 1/8), Efe Idiaru 5 (0/3, 1/1), Ferdinando Smorra 2 (0/1, 0/1), Giuseppe Di poce 0 (0/0, 0/0), Domenico Verile 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 21 / 27 – Rimbalzi: 27 6 + 21 (Gints Antrops 9) – Assist: 16 (Mauro Stella, Ferdinando Smorra 5)
Giulianova Basket 85: Antonello Ricci 31 (6/6, 4/7), Mattia Cardellini 17 (4/10, 3/6), Enrico Gobbato 11 (3/5, 1/2), Innocenzo Ferraro 9 (1/3, 1/6), Simone Angelucci 4 (2/6, 0/4), Guglielmo De ros 0 (0/1, 0/1), Maurizio Cantarini 0 (0/0, 0/0), Giorgio Carrara 0 (0/0, 0/0), Simon Zollo 0 (0/0, 0/0), Alessandro Azzaro 0 (0/0, 0/0), Federico Malatesta 0 (0/0, 0/0), Andrea Sofia 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 13 / 17 – Rimbalzi: 27 5 + 22 (Enrico Gobbato 8) – Assist: 5 (Antonello Ricci, Mattia Cardellini 2)