Condividi

La regular season è giunta al rush finale: ancora due gare e poi sapremo quale sarà il destino dell’Etomilu Globo Giulianova. Sarà salvezza anticipata? o bisognerà passare dai play-out? Buona parte di questi dilemmi potrebbero essere svelati già domani sera in quella che nel bene o nel male potrebbe essere la gara più importante della stagione.
I giallorossi non vengono da un buon momento di forma visto che nelle ultime cinque gare è arrivata una sola vittoria, per giunta fuori casa, sul parquet della BCC Vasto. Le altre da dietro hanno iniziato a correre recuperando punti e Valmontone, con Taranto in agguato, è l’unica formazione che realisticamente potrebbe inserirsi nel discorso relativo alla salvezza non passando per i play-out. Giulianova però ha dalla sua il fatto di essere padrona del proprio destino… vincere domani sera significherebbe chiudere anticipatamente ogni tipo di discorso e giocarsi l’ultima gara a Senigallia a giochi ormai fatti.
L’avversario però non è dei più facili, tutt’altro. Il We’re Basket Ortona è una di quelle formazioni che da inizio campionato veleggiano nelle zone alte della classifica. I ragazzi di coach Sorgentone non hanno più nulla da chiedere a questa regular season, visto che sono ormai certi del sesto posto in classifica, ma siamo sicuri che verranno a Giulianova come sempre con il “coltello tra i denti” e faranno di tutto per conquistare il diciottesimo successo stagionale. Che il We’re Basket Ortona, all’esordio in serie B, sarebbe stato osso duro per tutti lo si era capito già durante il precampionato. Grazie ad un roster molto profondo fatto per la maggior parte dagli artefici della promozione dello scorso anno, giocatori che la serie B la conoscevano comunque bene, la formazione di coach Sorgentone è sicuramente una delle squadre che esprime il miglior basket nel girone D. A livello individuale, tanti i giocatori da tenere sott’occhio. Il migliore realizzatore è l’esterno Fabrizio Gialloreto che dopo anni a Chieti in A2 Silver è approdato ad Ortona. Sotto canestro, attenzione massima all’esperto Arcangelo Leo e al talentuoso all-around Gianluca Di Carmine, giocatore che fa della versatilità il suo punto di forza. A dare intensità sugli esterni ci pensa l’esplosivo Xavier Brown, mentre Victor Musso ed Ernani Comignani portano alla causa fosforo e concretezza. Rispetto alla gara di andata mancherà uno dei migliori giocatori ortonesi della prima metà di stagione: Manuel Diomede, passato a gennaio a rinforzare la Poderosa Montegranaro diretta concorrente alle zone alte della classifica

Proprio in quella gara l’Etomilu Globo giocò la più partita dell’anno, adesso è ora di riscattarsi facendo ricorso a tutte le energie fisiche, e soprattutto mentali, residue per conquistare una vittoria che vale una stagione. Quasi sicuramente sarà della contesa anche Simone De Angelis, recuperato in extremis per questo finale di campionato. Da valutare lo stato di forma dell’altro De Angelis: Marco, fermo ai box per un paio di allenamenti, ma comunque sul suo utilizzo non dovrebbero esserci dubbi. Per il resto, a meno di sorprese dell’ultimo minuto, coach Francani per una delle primissime volte in stagione, se non addirittura la prima volta, potrà fare affidamento su tutti gli effettivi.
Appuntamento con la palla a due, domani alle ore 18:30, sul parquet del PalaCastrum di Giulianova.
Adriano Vannucci
ETOMILU GLOBO GIULIANOVA
Area Comunicazione&Marketing