Condividi

La Globo Giulianova, con una gara tutto cuore ed orgoglio, ha battuto il Pisaurum 2000 con il punteggio finale di 75-60 (parz. 17-21, 40-30, 48-51) conquistando così la semifinale, dove affronterà con il fattore campo contro, il forte Montegranaro. I giallorossi hanno ampiamente meritato la vittoria mettendo a referto ben 5 giocatori in doppia cifra e giocando una gara di grande spessore anche in virtù del fatto che i giuliesi per molti tratti, a causa di infortuni, hanno dovuto fare a meno di praticamente tutto il settore esterni.
Coach Tempera parte in quintetto con Sacripante, Bigi come esterni e Conti-Pira e Travaglini a lottare sotto i tabelloni. Gli ospiti rispondono con Cambrini, Iannetti, Kosanovic, Vichi e Filippetti, con Polveroni, in quintetto in gara 1 lasciato inizialmente in panchina, insieme al bomber Catalani (29 punti in gara 1, nda).
L’inizio gara è tutto di marca ospite con i pesaresi che dopo 3’45 sono già sul 5-12, grazie alle folate offensive dei propri esterni. Il Pisaurum 2000, con il controllo del gioco, spinge sull’acceleratore sfruttando i molti errori offensivi dei padroni di casa (9-18 al 5’45”) e mettendo in luce la coppia Iannetti-Cambrini autrice di 12 dei 18 punti dei pesaresi. Sotto di otto lunghezze (10-18) coach Tempera prova a mischiare le carte in tavola, inserendo Pappacena al posto di uno spento Sacripante e Iagrosso al posto di Conti. Gli ospiti però contestualmente cambiano difesa passando dalla “uomo” alla “zona 2-3”. I giallorossi, seppur con basse percentuali dalla lunga distanza, si trovano più a loro agio nell’attaccare questo tipo di difesa e grazie ai canestri di Travaglini e Conti si riavvicinano al Pisaurum 2000 chiudendo il primo quarto sul 17-21. Lo svantaggio sarebbe potuto essere anche più ridotto se la Globo non avesse commesso il peccato capitale di non sfruttare al meglio un fallo tecnico sanzionato a Cambrini a 3” dalla fine del periodo. Bigi fa 0/2 dalla lunetta e poi Iagrosso sbaglia da 2 proprio sulla sirena di fine periodo.
L’inizio secondo quarto è tutto di marca Giulianova, prima Bigi segna la tripla del -1, poi Pira con 4 punti in fila dà il primo vantaggio ai suoi (24-21 al 11’30”). La Globo con una penetrazione di Conti (26-21 al 12’15”) costringe la panchina ospite a chiamare un obbligato Time-out per fermare il buon momento dei giuliesi. Al ritorno in campo, gli ospiti sembrano rigenerati. Polveroni scalda la mano con un 2/2 dall’arco ma dall’altra parte Iagrosso sale in cattedra e con 5 punti porta la Globo sul 33-27 al 14’15”. I padroni di casa con Pappacena a guidare la transizione e Sacripante molto stretto in difesa su Polveroni, giocano meglio ed è proprio un tiro dalla lunga distanza del play giuliese a dare alla Globo il massimo vantaggio della prima metà gara, portandola al + 12 (40-28 al 17′) e costringendo il Pisaurum 2000 a tornare a “uomo”. Il secondo periodo si conclude comunque con i padroni di casa avanti di 10 punti sul punteggio di 40-30.
Al ritorno in campo dopo la pausa lunga Iagrosso sembra non avere perso la mano calda e ancora dall’arco dei 6,75 segna la tripla del 43-30 che rappresenta anche il massimo vantaggio della gara. Il Pisaurum 2000 sceglie allora di tornare a “zona” ma è subito punita da una tripla di Travaglini, in questa Gara 3 decisamente in confidenza con i tiri dalla lunga distanza. Dall’altra parte del campo però, la Globo scende un po’ di intensità e questo consente agli ospiti di riavvicinarsi sul -7 (46-39 al 25′), sfruttando qualche secondo tiro di troppo concesso dai giallorossi. Una tripla di Polveroni, la terza della sua gara, ed un canestro dalla media di Vichi, riaprono definitivamente la partita (48-46 al 27’27”) costringendo coach Tempera a chiamare time-out, anche per far rifiatare i suoi, costretti a rotazioni corte a causa gli infortuni di Di Lauro e Bigi, quest’ultimo nel corso del secondo periodo. Catalani da 3 punti e Iannetti con un canestro da sotto proseguono nell’opera di riavvicinamento che si concretizza nel +3 (48-51) che sancisce la chiusura del terzo parziale.
Il quarto periodo si apre con 5 punti in fila di Kosanovic a cui risponde Pappacena con un tiro dalla lunga distanza che tiene la Globo in linea di galleggiamento (51-55 al 32′) ma poco dopo l’ennesima tegola si abbatte sui giuliesi che perdono proprio Pappacena e con lui 3/4 del settore guardie. Coach Tempera è costretto quindi a fare di necessità virtù utilizzando il solo Sacripante come esterno con Conti e Pira come numeri 2 e 3. E quando meno te lo aspetti sono proprio i lunghi a segnare da fuori: prima Pira con un canestro da due pestando la linea dei tre punti poi Travaglini segnando dai 6,75 riportano la Globo in perfetta parità (58-58 al 34′). Pira, ancora lui, in serata di grazia segna il canestro del 61-62 tenendo la partita sul filo dell’equilibrio. Lo staff sanitario in pochi minuti mette Pappacena in condizione di tornare in campo, seppur claudicante, e con lui la Globo torna con il consueto assetto tattico. Conti, ottima la sua gara, segna la tripla del +2 (64-62 al 37’30”) e con essa la Globo mette la freccia del sorpasso. Il vantaggio arriva anche a 5 lunghezze (67-62) grazie ad un provvidenziale canestro da 3 di Sacripante che segna proprio allo scadere del cronometro dei 24”. Il Pisaurum 2000 ha la forza solo di tornare ad un solo possesso di distanza sul 67-65 ma è ancora Conti, con la seconda tripla della sua serata, a segnare il canestro del 70-65 che chiude la contesa e regala alla Globo il passaggio alla semifinale.

TABELLINI FINALI
PLAY BY PLAY