Condividi

Esordio amaro per la Globo Giulianova che al termine di una partita combattuta per tutti i 40 minuti di gioco ha perso per 77-81 (23-30, 40-37, 61-64) contro la Pinauto Airola, formazione beneventana che si candida ad un ruolo di protagonista nel campionato.

La partita è iniziata subito su alti ritmi con gli attacchi che si sono fatti preferire, almeno nei primi 10′, alle difese, specie in casa giuliese. Travaglini e Palantrani, il primo da sotto, il secondo dai 6.75, colpivano ripetutamente la difesa ospite tanto da dare il primo vantaggio importante sul 11-4 al 4’55” ribadito fino al massimo vantaggio di +9 sul 20-11 al 7’50”. Sul più bello però qualcosa s’inceppava nei meccanismi dei padroni di casa che subivano a cavallo dei primi due quarti un parziale di 3-11 che in apertura dei secondi dieci minuti dava la parità (23-23) ai sanniti.

La Globo, nella seconda frazione perdeva un po’ il bandolo della matassa in fase offensiva subendo, poi, in difesa le iniziative personali del duo Petrucci-Piscitelli, il primo autore fin lì di ben 7 punti e con le sue penetrazioni, vera spina nel fianco della difesa giallorossa. Airola al 5’30” culminava la rimonta arrivando fino al +1 sul 28-29. La Globo non si disuniva e pur faticando a segnare dal campo, riusciva a trovare punti grazie alle ottime percentuali dalla lunetta di Iagrosso&co. rimanendo così sempre nel match. Palantrani (18 punti alla fine), poi, con un lay-up allo scadere dei primi 20′ dava il 40-37 che mandava tutti al riposo.

Al ritorno in campo dopo la pausa lunga, Airola, che dimostrava una buona condizione fisica, continuava sulla falsa riga del secondo quarto, giocando molto in velocità e appoggiandosi sulla buona vena di un Confessore (11 punti alla fine) in ottima serata. Gli ospiti, infatti, rimettevano il naso avanti sul 42-44 al 2’45” e nonostante un fallo tecnico alla panchina arrivavano al +4 sul 57-61 al 7’30”. In casa Globo, tutti i palloni più importanti passavano per Iagrosso (14 punti alla fine) che da sotto rimpinguava il suo bottino personale, e per Casasola che con un paio di buone iniziative personali manteneva a contatto i suoi (61-61 al 7’40”). Negli ultimi due minuti però saliva in cattedra Piscitelli, topo scorer dei suoi, che in pratica firmava da solo il 61-64 che mandava tutti all’ultimo riposo.

Il quarto parziale si apriva subito con il +5 (61-66) firmato da Di Marzo ma era ancora Piscitelli che caricava di falli i lunghi giuliesi costringendo Travaglini al quarto fallo personale. La Globo sotto nel punteggio aveva uno scatto d’orgoglio: Casasola con un gioco da tre punti e Palantrani con il suo sedicesimo punto personale riavvicinavano i padroni di casa ad un solo possesso (68-70) ma ancora una volta Petrucci dava un dispiacere ai giallorossi segnando allo scadere dei 24” la tripla della “vita” (72-77 al 5’40”). Da lì in poi la partita andava strappi con l’Airola che rispondeva canestro su canestro ai tentativi di riavvicinamento giuliesi (74-78 al 7’10”). La Globo negli ultimi due giri di lancette, con le polveri bagnate dai 6,75, cercava di poggiare il gioco sui lunghi ma la scelta inizialmente veniva penalizzata da un 1 su 4 dalla lunetta della coppia Travaglini/Iagrosso, fin lì molto precisi. Casasola dava ancora speranza ai suoi segnando i liberi del 77-79 a meno di un minuto da giocare. Nell’ultimo giro di lancette i padroni di casa non riuscivano, però, nel tentativo di riaggancio con l’Airola che negli ultimi confusi secondi portava a casa i primi due punti stagionali grazie al 77-81 finale.

Prossimo turno per la Globo Giulianova, domenica, contro Vasto in quello che sarà il primo derby stagionale.


GLOBO GIULIANOVA – PINAUTO AIROLA 77-81 (23-30, 40-37, 61-64)
GLOBO Giulianova: Iagrosso 14, Casasola 15, Palantrani 18, Cianella, Sacripante 8, Marchionni 3, Piccioni, Mancarella 4, Travaglini 11, Cannavina 4. Coach: Alessandrini
PINAUTO Airola: Petrucci 10, Confessore 11, Piscitelli 18, Canzano 5, Pappacena 8, Ruggiero L., Camagni, Di Marzo 15, Albana 10, Del Vecchio 4. Coach: Parrillo